RIVELLO - LA GUIDA

Hotel - B & B - Agriturismo - Appartamenti per vacanze

Booking.com

Rivello - la città presepe

RIVELLO PAESAGGIO
Rivello , antiche case che circondano edifici di culto  d'impianto bizantino, è uno dei più interessanti borghi lucani, sia per la straordinaria posizione panoramica che per il fitto e ben conservato tessuto edilizio. Situato a circa 480 mt. sul livello del mare , il borgo domina da una parte la selvaggia valle del fiune Noce , dall'altra  si affaccia verso le cime del Monte Sirino (2005 mt). 

Situato in posizione panoramica alla sommità di un'altura che da una parte domina la valle del Noce, dall'altra apre la vista sulle cime del Sirino.
La bellezza dell'abitato è data anche dal ben conservato tessuto edilizio, con antiche cappelle e nobili palazzi.
Comunità basiliana tra le più antiche, Rivello fu a lungo contesa tra bizantini e longobardi, i quali fortificarono il paese ma non riuscirono a espellere la guarnigione nemica. Così si ebbero due centri distinti, uno di rito latino, l'altro di rito greco, distinzione che perdurò fino al XVII secolo, quando il rito greco venne abolito. Così molte delle sue chiese mantengono elementi tipici dell'architettura bizantina.
Durante la guida non fatevi distrarre;  è impressionante nella sua bellezza l'effetto visivo del borgo visto dalla Strada Statale 585: ricorda  l'ambientazione  di un presepe napoletano del '700. 

Rivello, una volta importante centro di produzioni artigianali , dal rame all'arte orafa,  è oggi  meta di escursioni non solo culturali e naturalistiche ma anche gastronomiche da  Maratea, da cui dista solo pochi chilometri. 

COSA VEDERE A RIVELLO

altre località della Basilicata

 

Maratea

Famosa per le sue bellezza naturali , la Perla del Tirreno nasconde...

Rivello

La città presepe, sulle rive del fiume Noce...

COSA VEDERE a RIVELLO

MONASTERO RIVELLO

Nella parte bassa dell'abitato sorge l'ex convento dei Minori Osservanti, risalente al XV secolo e parzialmente distrutto in epoca recente.  La chiesa di S. Antonio presenta un'ampia facciata preceduta da un portico del 1514 con affreschi del Pietrafesa (1600); nel portale, di riminiscenza catalana, è bellissimo il portone  ligneo del XVI secolo. Il chiostro del convento è stato parzialmente abbattuto per un ampliamento negli anni '60 del '900 e successivamente reinterpretato con vetro e ferro. Al centro campeggia il pozzo in pietra. 

Al primo piano del convento è allestito il Museo civico, esposizione di materiale archeologico che esplora i rapporti tra greci e indigeni tra il Noce e il Lao. Il materiale è stato scavato in località Serra Città e sul piano del Pignataro, area caratterizzata da numerose fornaci di laterizio in uso dal III secolo a.C. fino al 1950. L'area ospitava un insediamento già in avanzato periodo arcaico, come testimoniano il rinvenimento di una tomba risalente alla seconda metà del VI secolo a.C. e la cinta muraria di età classica. 

Chiesa Madre

CHIESA RIVELLO

Nella parte alta dell'abitato, la chiesa Madre è preceduta da una scalinata che ingloba l'ingresso della preesistente chiesa di S. Nicola dei Greci, architettura bizantina il cui interno è caratterizzato dalle 17 colonnine per lato che sorreggono voltine a crociera.  

La chiesa superiore presenta una facciata con motivi decorativi tipici del barocco napoletano e tre portali del 1744.In corso Vittorio Emanuele è la chiesa di S. Anna, cappella gentilizia del 1733. 
La decorazione interna è dovuta a Nicola Maria Rossi, che nel 1749 rivestì le pareti con architetture dipinte a trompe-l'oeil. Proseguendo la discesa si incontra la cappella di S. Barbara, con abside semicircolare ornata di archetti pensili e affreschi tardo-cinquecenteschi. Nel catino absidale della chiesa dell'Annunziata è un affresco del 1517.

Sul versante opposto rispetto alla chiesa di S. Nicola, la chiesa di S. Maria del Poggio, del 1726, presenta abside e transetti a strapiombo su una piccola rupe.Scendendo verso il fiume, in località Vignaruola, si raggiunge la chiesa di S. Maria del Popolo, piccolo tempio rurale dal controsoffitto ligneo settecentesco.  

Dove si trova e come arrivare

La città di Rivello è facilemnte raggiungibile in auto utilizzando la Autostrada A2 del Mediterraneo, con uscita a Lagonegro Nord -Maratea e proseguendo lungo la SS 585 Fondovalle del Noce per pochi chilometri.


HOTEL RIVELLO

Hotels e  B&B di Rivello e dintorni, con anche case in affitto per le vacanze. Qui trovate le descrizioni complete dei servizi con le foto, potete inoltre verificare i prezzi e prenotate senza penalità di recesso.  

Consulta qui l'elenco degli  Hotel di Rivello e dintorni. 


Bere E Mangiare Bene A RIVELLO E Dintorni

Sicuramente l'orgoglio gastronomico degli abitanti dei borghi di Rivello sono i salumi ed in particolare la salsiccia e la soppressata e i prosciutti.

 A Rivello vieme prodotta la famosa birra artigianale BYKES, realizzata con le acque delle sorgenti dell'Appennino lucano.


Tour e attività in Basilicata


Info & recapiti utili

stemma rivello


Uffici Comunali -  Viale Monastero, 48


Web site : www.comune.rivello.pz.it

Il CAP di RIVELLO è 85040 , la sigla automobilistica della provincia è PZ e il prefisso telefonico è 0973


km da Maratea: 20


Informazioni Turistiche

logo

Telefono: 895 895 5586

Servizio attivo dalle 9 alle 17  - tutti i giorni escluso Domenica e Festivi . 

dettagli costi