Guida di Piombino con hotel

GUIDA DI PIOMBINO

Piombino è una città toscana di 33.958 abitanti. 

Il suo nome sembra derivare da Populino, ovvero piccola Populonia, e infatti i primi insediamenti risalgono al periodo etrusco, come testimonia Populonia, la più importante città portuale della Dodecapoli etrusca. 

Come gli altri territori circostanti, anche quello di Piombino è stato sotto la guida dell’Impero Romano. 

Per lungo tempo la città ha fatto parte dei territori della Repubblica di Pisa. 

Alla fine del 1300 diventa una Signoria indipendente, mentre nel 1500 viene conquistato dalla famiglia Medici e annessa al Granducato di Toscana. 

Con l’arrivo di Napoleone, viene istituito il Principato di Lucca e Piombino, diviso di nuovo dopo la battaglia di Waterloo, con il territorio di Piombino che diventa parte del compartimento granducale di Pisa prima e di Grosseto poi, fino all’annessione al Regno d’Italia nel 1860.






HOTEL PIOMBINO


Hotels e  B&B e  Agriturismi di Piombino e dintorni, con anche case in affitto per le vacanze. 

Descrizioni complete dei servizi offerti con le foto;  potete inoltre verificare i prezzi e prenotate anche senza penalità di recesso.  

Consulta qui l'elenco degli  Hotel di Piombino e dintorni. 

%PIOMBINO%

cosa vedere e cosa fare a  Piombino


Il centro storico è ancora parzialmente protetto dalla cinta muraria, realizzata in parte su progetto e con la guida di Leonardo Da Vinci, e conserva ancora tratti medievali e rinascimentali. Tra questi sicuramente l’attenzione è catturata dal Torrione e dal Rivellino, antico accesso fortificato alla città e tipico esempio di architettura militare: il Torrione risale al 1200, mentre il Rivellino è stato aggiunto solo più tardi. 
Bellissimo il Castello, che ancora guida la città dalla sua posizione rialzata sul mare: la sua struttura massiccia è stata rimaneggiata con l’avvento delle armi da fuoco, e oggi ospita il Museo del Castello e della Città di Piombino, ed espone alcuni degli oggetti che sono stati ritrovati durante alcuni scavi. Continuando a passeggiare per la città si arriva al Palazzo Comunale, della metà del 1400, ornato dalle bellissime bifore e affiancato dalla Torre dell’Orologio, della fine del 1500. E proprio accanto al Palazzo Comunale si trova la Casa delle Bifore, un piccolo palazzo, sede dell’archivio storico della città, unico esempio rimasto a Piombino di architettura civile duecentesca. Merita una visita la Concattedrale di Sant’Antimo, della fine del 1300, dalla sobria facciata di mattoni rossi: da segnalare il mosaico che sovrasta il portale e che ritrae l’Arcangelo Michele, il magnifico fonte battesimale di marmo in stile neogotico e il chiostro, esempio tipico di chiostro rinascimentale toscano. Non può mancare una visita al Museo Archeologico di Populonia, che ospita, nei suoi 18.000 metri quadri, una collezione di oltre duemila reperti provenienti dalla necropoli di Populonia e dal territorio circostante. Ma Piombino non è solo storia e arte, anche se queste non mancano di sicuro, perché si trova in uno dei punti più belli della costa toscana, con calette nascoste e incontaminate, che offrono un panorama mozzafiato sull’Arcipelago toscano. La zona di Piombino è ben attrezzata per quello che riguarda tutte le tipologie di sport marini, come scuole di vela e centri di diving, attrezzati sia per i principianti che per chi è più esperto, e che richiama appassionati da tutta Italia.




EVENTI E MANIFESTAZIONI A PIOMBINO

Vari gli eventi che si svolgono a Piombino durante l’anno: a fine luglio c’è la Sagra del Pesce, caratteristica della città, che permette di assaggiare il pesce fresco direttamente sulla riva del mare. Ad agosto, nei Giardini Pro Patria, si svolge Agosto con Gusto, manifestazione enogastronomica durante la quale vengono presentati i vini del territorio, accompagnati da prelibati piatti della tradizione preparati da noti chef.


Tour e attività a Piombino