PISTOIA - TOSCANA | la Guida e gli Hotel
Booking.com

GUIDA DI PISTOIA

pistoia duomo


Pistoia è una città toscana di 90.363 abitanti. Le sue origini risalgono all’epoca romana, probabilmente come “oppidum”, accampamento militare a difesa del territorio contro i Liguri, anche se probabilmente esistevano già degli insediamenti etruschi precedenti. Del periodo romano non resta quasi nulla, e recenti scavi hanno rivelato tracce di un incendio che probabilmente ha raso al suolo la città che è stata in seguito ricostruita. Pistoia conobbe un periodo di grande splendore e sviluppo sotto il dominio dei Longobardi nell’VIII secolo, come si può ancora vedere dalla progettazione dello spazio urbano della città. Quando nel 1105 Pistoia diventa un libero comune, qui viene redatto lo Statuto dei Consoli, la più antica raccolta scritta di leggi e regolamenti di età comunale. Dopo un periodo di feroci lotte e rivolte, Pistoia entra a far parte dei possedimenti del Granducato di Toscana, rimanendo sotto il suo controllo fino alla dominazione francese del 1800, per poi entrare a far parte del Regno d’Italia.






HOTEL PRENOTAZIONE


HOTEL PISTOIA


Hotels e  B&B e  Agriturismi di PISTOIAe dintorni, con anche case in affitto per le vacanze. 

Descrizioni complete dei servizi offerti con le foto;  potete inoltre verificare i prezzi e prenotate anche senza penalità di recesso.  

Consulta qui l'elenco degli  Hotel di PISTOIA e dintorni. 



cosa vedere e cosa fare a  PISTOIA

pistoia PIAZZA

Pistoia è una piccola perla dell’arte, tanto che è stata dichiarata Capitale italiana della Cultura nel 2017: si sviluppa intorno alla 
  • Piazza del Duomo, su cui si affacciano la Cattedrale di San Zeno con la bellissima Torre Campanaria, il Battistero e il Palazzo Comunale. La facciata della cattedrale è in stile romanico, a cui nel XIV secolo vennero aggiunti un portico e i tre ordini di logge. All’interno della cattedrale, oltre a numerose opere d’arte di grandi artisti, si può ammirare l’altare di San Jacopo, patrono della città, costruito in lamina d’argento con decorazioni a sbalzo, che può essere considerato un vero capolavoro dell’oreficeria medievale italiana. 
  • La Torre Campanaria all’esterno del Duomo, insolitamente separata dalla struttura della chiesa, in origine era probabilmente una torre di guardia longobarda, caratterizzata da bifore, loggette e, nella parte più alta, una cella campanaria, ornata all’esterno da una merlatura a coda di rondine. 
  • Sempre in Piazza del Duomo si trova lo splendido Battistero a pianta ottagonale: è stato costruito nel 1300 ed è completamente rivestito da marmi bianchi e verdi che richiamano la facciata del Duomo. 
  • Magnifico il Palazzo dei Vescovi, con il loggiato e le bifore che ne decorano la facciata. 
  • Poco distante si trova la bellissima chiesa di San Giovanni Fuorcivitas, del 1200: sul lato nord della facciata, in stile romanico pisano tipico, dalla decorazione fatta con marmi bianchi e verdi, si può ammirare un architrave scolpito a raffigurare l’Ultima Cena. Molto interessante un gruppo di terracotta invetriata che rappresenta la Visitazione, ad opera di Luca della Robbia, così come l’acquasantiera in marmo, probabilmente di Giovanni Pisano, che raffigura le Virtù Cardinali e Teologali. 
  • Per chi volesse fare un’esperienza particolare, vale la pena fare l’escursione per Pistoia Sotterranea: la città infatti ha un fitto sistema di gallerie sotterranee che segue il cammino del torrente Brana, con mappe lungo il percorso che mostrano la posizione rispetto alla città in superficie. Durante la visita si ripercorre la storia della città, fino ad un mulino medievale recentemente restaurato. All’interno dei sotterranei vengono organizzati periodicamente concerti, mostre ed eventi, per un’emozione ancora più suggestiva!



EVENTI E MANIFESTAZIONI A PISTOIA

pistoia eventi

Due gli eventi principali che si svolgono a Pistoia: 
  • alla fine di luglio c’è la Giostra dell’Orso, in onore di San Jacopo, durante la quale nella magnifica cornice di Piazza del Duomo i rioni storici della città si sfidano in una competizione a cavallo, preceduta da un corteo in abiti storici che attraversa la città e dalla benedizione di cavalli e cavalieri che partecipano alla Giostra. 
  • Altro evento che richiama visitatori da tutto il mondo è il Pistoia Blues Festival, sempre nel mese di luglio, che vede ogni anno la partecipazione di artisti di fama mondiale come Joe Satriani, Frank Zappa, Carlos Santana e tanti altri.


Tra i piatti tipici della tradizione pistoiese c’è la zuppa di pane alla pistoiese, piatto della tradizione povera già conosciuto nel medioevo, fatta da legumi, pancetta, verdure e pane raffermo; la pappa al pomodoro e il biroldo, un insaccato fatto con le parti meno pregiate del maiale, aromatizzato con pinoli e uvetta. Tra i dolci troviamo i birignoccoluti, confetti dalla superficie bitorzoluta conosciuti a Pistoia già nel Trecento; i necci invece sono delle crepes di farina di castagne ripiene di ricotta.