MODENA Emilia Romagna - la Guida & gli Hotel
Booking.com

GUIDA DI MODENA

modena duomo


Modena è una città emiliana di 185.003 abitanti. Pare che i primi insediamenti in questa zona risalgano al tempo degli Etruschi e successivamente ai Galli Boi: lo stesso nome pare che derivi dall’etrusco “mutna”, che voleva dire tomba, e che nei secoli si è poi trasformato nell’odierno Modena (è curioso notare che in dialetto, il nome della città si pronuncia “Modna”, parola abbastanza simile all’antico nome etrusco). Nel 183 a.C. qui venne fondata una colonia romana, che divenne capoluogo dell’ex Gallia Cisalpina, ma tra il V e il VII secolo Modena venne abbandonata a causa delle continue inondazioni dei fiumi Secchia e Panaro, che la circondano senza però attraversarla. Torna a ripopolarsi verso l’891, quando la signoria dei vescovi prese il controllo della città. Dopo varie lotte territoriali con la vicina Bologna, alla fine del 1200 passa sotto il controllo di Ferrara, anche se fu solo alla fine del 1500 che la capitale del Ducato degli Estensi venne spostata da Ferrara a Modena.






HOTEL PRENOTAZIONE


HOTEL MODENA


Hotels e  B&B e  Agriturismi di MODENAe dintorni, con anche case in affitto per le vacanze. 

Descrizioni complete dei servizi offerti con le foto;  potete inoltre verificare i prezzi e prenotate anche senza penalità di recesso.  

Consulta qui l'elenco degli  Hotel di MODENA e dintorni. 



cosa vedere e cosa fare a  MODENA

modena ghirlandina
E’ davvero piacevole passeggiare per il centro di Modena, con i suoi portici e i palazzi antichi, magari per arrivare in Piazza Grande, il cuore della città, che è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, insieme alla Cattedrale e alla Torre della Ghirlandina. Su Piazza Grande si affaccia il Palazzo Comunale, caratterizzate da un bellissimo porticato, mentre di fronte sorge il Duomo, capolavoro dello stile romanico costruito alla fine dell’Anno Mille, anche se venne completato solo alla fine del 1300. La facciata è caratterizzata da una serie di arcate cieche che creano un gioco di chiaroscuri e di movimento, mentre sopra il portale maggiore si trova un grande rosone, aggiunto nel XIII secolo insieme alle due porte laterali. A questo proposito, è molto interessante la Porta Regia: le due colonne principali sono sorrette da leoni, di epoca romana, mentre l’accesso è delimitato da una serie di colonne più piccole tutte diverse tra loro. L’interno del Duomo è diviso in tre navate con volte a crociera, che nel XV secolo hanno sostituito l’antico soffitto in legno; bellissimo il Pontile Campionese di Anselmo da Campione, arricchito da sculture e bassorilievi e sorretto da 10 colonne che a loro volta poggiano su leoni, come nel caso della Porta Regia, o su telamoni, uomini di fede che simbolicamente sorreggono la chiesa. Molto interessante la cripta, una chiesa sotterranea vera e propria a nove campate, rimasta praticamente inalterata dalla fine del 1100. A fianco al Duomo si erge la Torre della Ghirlandina, alta 89 metri, così chiamata per le due balaustre della guglia, che la circondano come fossero due ghirlande. Nonostante sia stata costruita come torre campanaria del Duomo, ha sempre rivestito un ruolo civico, tanto che al suo interno erano conservati atti pubblici, forzieri e altri oggetti di valore, come una copia della famosa “Secchia Rapita”, poema eroicomico del poeta Alessandro Tassoni. Vale la pena visitare il Palazzo Ducale, oggi sede dell’Accademia Militare, risalente al 1600. Il Palazzo, con la sua imponenza, è una delle regge più prestigiose in Europa, ed è stato la sede della Corte degli Estensi fino alla metà del 1800.


    MODENA terra di Motori e di buon cibo

    FERRARI MODENA

    Oltre ad essere una delle principali città d’arte italiane, Modena è anche terra di Motori, e infatti il patrimonio motoristico modenese vanta nomi come Ferrari, Maserati e Pagani, con Musei, fabbriche e collezioni che gli appassionati di tutto il mondo non potranno lasciarsi scappare: molte case motoristiche, inoltre, organizzano visite guidate all’interno delle proprie fabbriche. 

    Ma Modena non è solo terra d’arte e di motori, perché è anche sinonimo di buona cucina e prodotti tipici! Tantissimi i ristoranti e le aziende agricole che permettono di assaggiare quei prodotti che fanno ormai parte della tradizione, come ad esempio il Prosciutto di Modena, ma anche i tortellini, il Parmigiano e l’aceto balsamico, ottimo su un bel pezzo di parmigiano invecchiato, magari accompagnato da un buon bicchiere di Lambrusco!


    EVENTI E MANIFESTAZIONI A MODENA

    modena eventi
    Tra i vari eventi che si svolgono a Modena durante l’anno, ricordiamo FestivalFilosofia, a metà settembre, un’occasione per assistere a letture e lezioni tenute dai maggiori filosofi del nostro tempo. Sempre a settembre c’è la Motor Gallery, mostra-scambio di auto e moto d’epoca, che vede la presenza, tra gli espositori, di case motoristiche ufficiali, club privati e scuderie. Un altro evento importantissimo per la città è La Bonissima, alla fine di ottobre, festival dell’enogastronomia che presenta le eccellenze della tradizione modenese con un grande mercato allestito in Piazza Grande, dove i produttori presentano prodotti che normalmente non è possibile trovare nei grandi negozi, come il Parmigiano Reggiano stagionato 57 mesi o il bensone, un antichissimo dolce della tradizione, preparato con uova, farina, latte, burro e miele.


    Dove si trova MODENA