CHIUSI DELLA VERNA - Arezzo

GUIDA DI CHIUSI DELLA VERNA

Booking.com

CHIUSI DELLA VERNA è un piccolo borgo montano di 1.992 abitanti, di origine etrusca, in provincia di Arezzo, da cui dista circa 42 chilometri e si trova in quella che viene chiamata la Valle Santa. 

Il territorio è attraversato dal torrente Corsalone, che lungo il suo percorso crea bellissimi giochi d’acqua che si possono ammirare durante i tanti percorsi di trekking che è possibile fare nella zona, una tra tutti quello su Monte Fatucchio, alto 900 metri, che domina sull’intera valle. 

Questi sono i luoghi in cui è nato e vissuto Michelangelo, e che sono stati di ispirazione per le sue opere (la sagoma del Monte Penna pare faccia da sfondo alla Creazione di Adamo, nella Cappella Sistina, e al Tondo Doni).


Dove si trova - come arrivare


cosa vedere e cosa fare

DA VISITARE A CHIUSI DELLA VERNA

  • Arrivando a Chiusi della Verna e percorrendo la via principale si arriva in una piazzetta con una fontana del 1931 che pubblicizzava il Campari, probabilmente la prima voluta dalla Campari per la sua campagna pubblicitaria. 
  • Continuando a salire si trovano i ruderi del Castello Cattani, o del Conte Orlando che, a differenza degli altri del Casentino, è costruito con grandi blocchi di pietra chiara, e anche se oggi ne rimane ben poco, se intuisce comunque che era molto vasto. Dalle sue rovine si può godere di un magnifico panorama. 
  • Poco distante dal castello si può trovare la piccola chiesa di San Michele Arcangelo, risalente a fine 1300, e poco distante l’antica Podesteria Fiorentina. 
  • Quando si va a Chiusi della Verna non si può non visitare il santuario francescano della Verna. La sua storia è antica, e risale agli inizi del 1200, quando il Conte Orlando Cattani, dopo aver sentito parlare San Francesco, decise di donargli il Monte della Verna (Monte Penna), dove San Francesco si ritirò nel 1224 per un periodo di preghiera e ricevette il miracolo delle stimmate. 
  • Da vedere la piccola chiesa di Santa Maria degli Angeli, dove è stato sepolto proprio il Conte orlando Cattani e, dopo aver oltrepassato la terrazza che da sulla valle del Casentino, ci si ritrova davanti la Basilica di Santa Maria Assunta
  • Tante le piccole cappelle interessanti da visitare, tra cui ricordiamo quella delle Reliquie e quella di Santa Maria Maddalena, così come il corridoio delle Stimmate, affrescato da Bacci Maria Bacci, che porta alla cappella delle Stimmate, costruita nel 1263. 
  • Di grande interesse sono anche il Museo, dove si trovano antichi paramenti sacri, l’antica farmacia dl santuario, e una vasta biblioteca che conserva circa 25.000 volumi.




EVENTI E MANIFESTAZIONI  


Per passare dal sacro al profano, tanti gli eventi e le sagre che animano Chiusi della Verna:

  • A metà maggio si può assistere alla gara di tiro con l’arco medievale.
  • Nei mesi di luglio e agosto gli appassionati di musica potranno partecipare al Festival Internazionale di Musica d’organo, giunto quest’anno alla trentesima edizione, con concerti di organisti di fama internazionale. Una piccola curiosità: quello della Verna è un organo monumentale, costituito da 6.000 canne e 100 registri
  • Sempre a luglio, solitamente il penultimo finesettimana del mese, si tiene la rievocazione storica della donazione del Monte della Verna a San Francesco, durante la quale un corteo in costumi antichi sfilerà per le vie del paese fino a raggiungere il Santuario della Verna. Oltre alla rievocazione storica ci saranno stand enogastronomici che permetteranno ai visitatori di immergersi in un’atmosfera medievale.
  • Anche ad agosto gli eventi non mancano, con le sagre del tartufo (tipico della zona), e quella del tortello alla lastra, entrambe a metà agosto.
  • Ma anche durante l’inverno il borgo di Chiusi della Verna si anima, ospitando i mercatini di Natale, a dicembre.


PIATTI TIPICI E GASTRONOMIA 

Tra i prodotti e i piatti tipici di Chiusi della Verna troviamo: i funghi e il tartufo, la selvaggina (spesso uniti a condire la pasta fatta in casa), i tortelli alla lastra e i tortelli di patate; tra i dolci, merita un assaggio il lattaiolo, a base di latte cotto al forno.



info e recapiti utili